Home Ricette di Carnevale Dolci di Carnevale Castagnole morbide

Castagnole morbide

seguici...
Castagnole_Morbibe_ricetta_semplice
Print Friendly, PDF & Email

Castagnole morbide fritte con ricotta: chiamate anche zeppole, sono dolcetti fritti tipici del periodo di Carnevale. La ricetta originale non prevede l’uso della ricotta, ma l’aggiunta di ricotta (di pecora o vaccina) le rende particolarmente morbide ed io le preferisco realizzate in questo modo. La ricotta non è una farcitura , ma viene incorporata all’interno dell’impasto per renderle ancora più soffici e invitanti. Possono essere ricoperte con lo zucchero semolato, con quello a velo oppure con cacao in polvere. Scegliete voi come prepararle! Insieme alle graffe e alle chiacchiere sono i dolci che non possono mancare a Carnevale!

Ingredienti per circa 120 castagnole

300 gr di farina (io ho usato “Le Farine Magiche” per torte)
140 gr di ricotta
50 gr di zucchero
50 gr di latte
2 uova grandi
2 cucchiaini di lievito per dolci Paneangeli
1 cucchiaio di limoncello
1 pizzico di sale
olio di semi di arachide per friggere
scorza grattugiata di un limone

****

Come fare le Castagnole

Premessa: io ho utilizzato questo tipo di farina e sono sicura del risultato con queste dosi di farina. Se non riuscite a trovare questa farina potete sostituirla con farina 00 e 1 bustina di lievito in polvere per dolci (invece di 2 cucchiaini).

Mettete la ricotta e lo zucchero in una terrina, girate per far amalgamare. Aggiungete poi le uova sbattendole leggermente con una forchetta oppure una frusta.

Di seguito aggiungete la scorza grattugiata del limone, il limoncello e il pizzico di sale,  girate il tutto e versate nella ciotola anche la farina ed il lievito.

Castagnole morbide
Castagnole morbide

Mescolate il tutto con un cucchiaio, l’impasto a questo punto sarà tutto sbriciolato, aggiungete poco alla volta il latte ed impastate ancora col cucchiaio. L’impasto man mano acquisterà una consistenza leggermente appiccicosa, versatelo sulla spianatoia infarinata

ed impastate con le mani per pochi istanti fino ad ottenere una palla liscia, aggiungete poca farina altrimenti le castagnole diventeranno troppo dure, coprite con un panno da cucina e lasciate riposare per mezz’ora.

A questo punto tagliate un pezzo d’impasto alla volta e formate dei cilindri di pasta, tagliateli a tocchetti un po’ più grossi degli gnocchi,

Castagnole morbide
Castagnole morbide

infarinate le mani e formate delle palline. Attenzione perché se saranno troppo grandi in cottura risulteranno cotte fuori ma crude all’interno. Le dimensioni giuste sono come delle piccole castagne (da qui il nome). Adagiate le castagnole su un vassoio leggermente infarinato.

Castagnole morbide
Castagnole morbide

Friggetene poche alla volta in abbondante olio caldo. Fate attenzione alla temperatura dell’olio che non deve essere eccessivamente calda, per capire la temperatura giusta utilizzate uno stuzzicadenti di legno, quando, mettendo la punta nell’olio comincerà a sfrigolare, quello sarà il momento giusto per friggere le castagnole; cercate di regolare il fuoco in modo da lasciare la temperatura dell’olio costante.

Come friggere le Castagnole

Castagnole morbide
Castagnole morbide

Per la frittura ho trovato un trucchetto semplice: per dare una cottura e un colore uniforme mettete poche castagnole nel pentolino e con un cucchiaio girate lentamente al centro del pentolino (come per girare lo zucchero nel caffè) si creerà un vortice; le castagnole gireranno in ogni verso e la cottura sarà uniforme.

Appena il colore sarà dorato intenso (non oltre) scolate con una schiumarola le castagnole, adagiatele su un piatto ricoperto con carta assorbente. Non lasciatele raffreddare troppo ed aggiungete lo zucchero semolato (che altrimenti non si attaccherà alle castagnole). Potrete utilizzare lo zucchero a velo che invece aderisce più facilmente anche sulle castagnole un po’ più fredde. Ed ecco pronte le vostre castagnole morbide con la ricotta. Buon appetito e buon Carnevale!

ABBINAMENTO VINO: Val d’Arbia Vin santo Doc, Sannio Moscato Doc

Per l’abbinamento vini ho consultato il sito:www.vinacciolo.it

Castagnole morbide

Castagnole morbide

Buon appetito!

6 Commenti

  1. complimenti per la ricetta, le ho preparate ieri pomeriggio per una festa di bambini e sono piaciute tantissimo! bisogna stare solo attenti alla temperatura dell’olio, raggiunta quella giusta vengono proprio bene! proverò anche le tue graffe napoletane!!!

  2. grazie! devono essere davvero buone specie se seguiamo con attenzione i tuoi piccoli,ma utilissimi consigli .maria teresa

  3. Appena fatte, morbidissime, delicate, veloci…io ho messo del liquore strega, ed ho sostituito il limone grattugiato con l’arancia…..perfette!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here