Home Ricette Tiramisu con uova pastorizzate

Tiramisu con uova pastorizzate

seguici...
Tiramisu con uova pastorizzate
Print Friendly, PDF & Email

Tiramisu con uova pastorizzate: il tiramisù piace a tutti, ma uno dei punti deboli del tiramisù è che viene preparato utilizzando uova crude, se avete delle galline a disposizione e riuscite a prendere le uova freschissime allora non ci sono problemi, ma se non si è sicuri sulla freschezza delle uova, il rischio salmonella potrebbe farvi dirottare verso un altro dolce…oppure potete pastorizzare le uova! Io in questa ricetta ho usato la cottura a bagnomaria per il composto uova-zucchero; ma c’è anche un altro modo per pastorizzare le uova e mangiare senza preoccupazioni il vostro tiramisù. A breve posterò anche l’altro tipo di pastorizzazione.

Preparaz. 10 min.           Cottura 10 min.           Difficoltà media

Ingredienti per 8 persone

350 ml. di panna liquida da montare
300 gr. di savoiardi
5 cucchiai di zucchero
2 macchinette grandi di caffè oppure 4 medie
4 tuorli
cacao in polvere
mezza tazzina di marsala

*****

Come fare il Tiramisu con uova pastorizzate

Ci sono infinite varianti nella preparazione del tiramisù, in questa versione ad esempio non uso il mascarpone ma la panna, e le uova non sono crude ma “cotte” a bagnomaria. Per prima cosa preparare il caffè, abbastanza ristretto, 4 macchinette di caffè da 3 tazze dovrebbero bastare, oppure due macchinette grandi. Lasciate raffreddare il caffè, zuccherate leggermente (bastano 2 cucchiaini di zucchero) ed aggiungete il marsala. Preparate la crema di uova-zabaione- separate i tuorli dagli albumi ed utilizzate solo i tuorli, metteteli in un pentolino piccolo (se avete quello per il bagnomaria ancora meglio!) insieme allo zucchero

Tiramisu con uova pastorizzate

girate con la frusta fino a far diventare la crema omogenea e chiara, a questo punto posizionate il pentolino su una pentola più grande che contiene 1/3 di acqua, portate quasi a bollore senza mai arrivare all’ebollizione però!

uova pastorizzate

Mescolate con la frusta per circa 10-15 minuti, finchè non vedrete la crema gonfiarsi, addensarsi e diventare vellutata.  Spegnete e mettete il pentolino immerso in una ciotola con acqua fredda, continuate a girare per altri 3-4 minuti, e lasciate raffreddare. Avrete così ottenuto lo zabaione. Montate la panna col frullino in un contenitore abbastanza capiente

panna montata

ed aggiungete lo zabaione raffreddato girando dall’alto verso il basso per non far smontare la panna.

crema tiramisù

Ora che la crema è pronta prepariamo il tiramisù: intingiamo i savoiardi nel caffè,  e prepariamo il primo strato,

Tiramisu con uova pastorizzate

mettiamo qualche cucchiaiata di crema e procediamo per il secondo strato (la posizione dei savoiardi può anche essere diversa nei vari strati in modo che il taglio delle fettine sarà più compatto),

Tiramisu con uova pastorizzate

poi ripetete l’operazione aggiungendo la crema, infine l’ultimo strato di savoiardi e finite con la crema.

Tiramisu con uova pastorizzate

Mettete in frigo per almeno 4-5 ore e spolverizzate la superficie con cacao amaro. Ed ecco pronto il vostro Tiramisù con uova pastorizzate! Buon Appetito!

ABBINAMENTO VINO: Passito di Pantelleria DOC Bianco

Per l’abbinamento vini ho consultato il sito: www.vinook.it

Tiramisu con uova pastorizzate

Tiramisu con uova pastorizzate

Buon Appetito!

6 Commenti

  1. provo a farla questa ricetta del tiramisu. Se vuoi prova a guardare la ricetta di Montersino del tiramisu. Anche lui pastorizza le uova ed in piú usa l’orzo cosí anche i bambini possono mangiarlo. Io l’ho provata e ti assicuro che é molto buono

    • Sono d’accordo in parte, ormai il termine “tiramisù” è strausato anche per dolci che non c’entrano niente con la ricetta originaria, a volte basta che ci siano i savoiardi per chiamare quel dolce “tiramisù”, quando chiamerò la ricetta semplicemente “Tiramisù” allora sarà quello classico che tutti conosciamo, per ora ci aggiungo o tolgo qualcosa…spero non me ne voglia nessuno…sono solo varianti e a volte le varianti sono più buone, perchè privarcene! baci Pat

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here