Home Ricette Polpette al sugo

Polpette al sugo

Condividi su...
Polpette-al-sugo
Print Friendly, PDF & Email

Polpette al sugo: ecco un piatto classico della tradizione italiana, per questa preparazione è possibile sia friggere le polpette e poi immergerle nel sugo che evitare la frittura. Friggendole saranno certamente più gustose e più uide all’interno. Ma anche senza frittura sono buone e meno caloriche! Questo piatto è di realizzazione molto veloce e anche la cottura è rapida, polpette e sugo saranno pronte in circa 25 minuti. Provate!

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di carne di manzo (oppure manzo e maiale)
  • 600 gr di polpa di pomodoro
  • 3 cucchiai di Grana grattugiato (oppure pecorino romano)
  • 2 uova
  • 3-4 fettine di pan carrè 
  • 1/2 bicchiere di latte
  • sale e pepe
  • aglio in polvere
  • sedano, carota e cipolla
  • prezzemolo, basilico
  • olio extravergine di oliva

VIDEO RICETTA POLPETTE AL SUGO

*****

Potrebbe interessarti anche: Polpette di carne, Polpettone al forno ripieno

Come fare le Polpette al sugo

Mettete in un piattino il pancarré (o mollica) ad ammollare con mezzo bicchiere di latte dopo pochi secondi strizzatelo e sbriciolatelo. Mettetelo all’interno di una ciotola con tutti gli altri ingredienti per preparare le polpette: carne macinata, Grana grattugiato, prezzemolo, uovo e sale e aglio in polvere

Polpette al sugomescolate bene

Polpette al sugo

e formate le polpettine della grandezza di una grossa noce (se volete farle più grandi ricordate di aumentare il tempo di cottura in seguito), conservare momentaneamente in frigo mentre preparate il sugo.

Polpette al sugo

mettete in una padella con bordi alti 3 cucchiai di olio e il misto per soffritto (sedano, carota e cipolla) tagliato a dadini, fate rosolare leggermente e versate nella padella la polpa di pomodoro, fate cuocere per 5 minuti, nel frattempo fate friggere appena da ambo i lati le polpette in una padellina con 2 cucchiai di olio. Man mano che le polpette assumono un bel colore dorato toglietele dalla padella e mettetele nel sugo. Completate la cottura del sugo con le polpette per circa 25 minuti a fiamma medio-bassa. Per girare le polpette in fase di cottura basta smuovere la casseruola con movimenti circolari. Quando il sugo si sarà ristretto e le polpette saranno cotte, spegnete la fiamma ed impiattate. Aggiungete un po’ di basilico oppure rosmarino.

Ed ecco pronte le vostre polpette al sugo, col sugo avanzato potete tranquillamente condire la pasta, le polpette al sugo possono essere conservate anche per il giorno seguente in frigo con tutto il sugo. Buon appetito!

ABBINAMENTO VINO: Da abbinare ad un vino rosso di corpo medio, sono adatti: Terre di Franciacorta rosso, uno Sciascinoso oppure un “Per ‘e palummo” gli ultimi due sono entrambi campani.

Per l’abbinamento vini ho consultato il sito:www.cavit.it

Polpette al sugo

Polpette al sugo

Buon Appetito!

- CONSULTA ANCHE LE NOSTRE VIDEORICETTE -

5 Commenti

  1. Complimenti per la varietà di ricette e per la semplicità dell’esecuzione.
    In alcune ricette mancano però le quantità precise .per esempio quantità di liquidi da aggiungere per un impasto (mezzo bicchiere di acqua che a seconda della dimensione può fare la fifferenza)
    Per il resto eccezionale tutto

    • Salve Lorella, grazie per i complimenti! Per quanto riguarda i “bicchieri” a cui si fa riferimento nelle ricette sono quelli da tavola di 200 ml, usati generalmente in cucina. Altre volte si resta un po’ più vaghi perchè per gli impasti spesso dipende dalla temperatura dell’ambiente e possono assorbire liquidi in maniera differente. Dove possibile indichiamo le dosi esatte.
      Saluti a presto!

    • Certo, se vuoi surgelare le polpette dopo averle realizzate ma ancora crude allora l’importante è che gli ingredienti non siano stati già congelati in precedenza. Mentre se vuoi surgelarle da cotte non ci sono problemi. Per scongelarle è preferibile il forno a microonde. Cerca di non lasciarle più di 3 mesi in freezer. Saluti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here