Friselle fatte in casa

Print Friendly, PDF & Email

Friselle fatte in casa: la frisella pugliese anche detta friseddha o frisa, fresella in napoletano  è una sorta di tarallo di grano duro (ma anche orzo) tagliato a metà dopo una prima rapida cottura e fatto biscottare (quindi con la seconda cottura)di conseguenza ha un lato liscio, mentre quello poroso viene prima leggermente inzuppato d’acqua (originariamente con acqua di mare) e poi condito con olio, origano/basilico e pomodorini. La sua croccantezza e lunga conservazione era perfetta per navigatori e marinai viene anche chiamato “pane dei crociati” e sembra che la sua forma col buco serva proprio per trasportarne agevolmente grazie ad una cordicella, grandi quantità. E’ il piatto perfetto per l’estate quando non si ha proprio nessuna voglia di stare ai fornelli, si condisce con ingredienti semplici e freschi e va consumata subito dopo averla condita. Per inzupparla col l’acqua ci sono diversi metodi, in Puglia dove c’è il culto della frisella , esistono strumenti appositi, ma in realtà il metodo più semplice è inzupparla 3 volte rapidamente in un piatto fondo colmo d’acqua fredda.

Ingredienti per 12 freselle

200 gr di farina 00
200 gr di farina integrale
10 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino e mezzo di sale
250 ml di acqua a temperatura ambiente

****

Come fare le friselle fatte in casa

Mettete in una ciotola abbastanza ampia le due farine e mescolatele con le mani, sciogliete il lievito nell’acqua e versate quindi l’acqua al centro della ciotola con le farine, mescolate con le mani e dopo qualche secondo aggiungete anche il sale, impastate sempre all’interno della ciotola per pochi istanti, giusto il tempo di creare un panetto liscio.

Coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare fino al raddoppio. Da 1 a 2 ore in base alla temperatura dell’ambiente.

Prendete l’impasto lievitato e mettetelo sul piano di lavoro, create 6 panetti per friselle grandi come il palmo di una mano, oppure 5 panetti per friselle più grandi. Prendete il singolo panetto e stendetelo per creare un filoncino, richiudete a ciambella il filoncino una volta realizzati i vari taralli  disponeteli su una teglia da forno foderata con carta forno.

Distanziateli un po’ l’uno dall’altro. Lasciate lievitare ancora mezz’ora e poi infornate in forno preriscaldato a 175° per 20 minuti; sfornate e quando sono ancora calde tagliate le ciambelle a metà.

friselle fatte in casa

friselle fatte in casa

Disponete sulla teglia le friselle tagliate mettendo la parte porosa verso in alto, fate biscottare con la seconda cottura per 30 minuti a 160°.

friselle fatte in casa

friselle fatte in casa

Una volta cotte sfornate e lasciate raffreddare le freselle; se dovete conservarle mettetele in sacchetti ben chiusi subito una volta raffressate. Condite le freselle con pomodorini olio e basilico dopo averla bagnate sotto acqua corrente, oppure con tonno, mais, olive  e altri ingredienti a vostro piacimento.

Ed ecco pronte le vostre friselle fatte in casa. Buon appetito!

Friselle fatte in casa

Friselle fatte in casa

Buon Appetito!

ABBINAMENTO VINO: Chianti Montalbano

per l’abbinamento vino ho consultato il sito vinacciolo.it