Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella: immergendo il cavolo nella pastella preparata con la birra che dona morbidezza alla pastella, così si accontenta anche quei golosi che non amano particolarmente questo ortaggio.  Nel periodo invernale il cavolfiore torna prepotentemente sulle nostre tavole e durante le festività natalizie si propone sempre qualche piatto a base di cavolo, questo nello specifico è perfetto! E’ un piatto veloce e molto invitante!

Ingredienti per 4 persone

1 cavolfiore
300 gr di farina 00
1-2 gr di lievito (cubetto fresco)
1 bicchiere di birra fredda (oppure in assenza uno di acqua)
sale e pepe
olio di semi di arachidi

****

Come fare il Cavolfiore in pastella

Se non avete la birra procedete con un tipo di pastella che prevede l’acqua semplice cliccate qui 

Se invece avete la birra preparate la pastella con la seguente ricetta: in una ciotola capiente mettete la farina, al centro il lievito sbriciolato  e su lievito un po’ di birra fredda, cominciate ad impastare con le mani aggiungendo man mano tutto il bicchiere di birra, il composto dovrà avere una consistenza a filo, cioè non troppo denso e appiccicoso e nemmeno troppo liquido. Lasciate riposare coprendo con un canovaccio per un’ora

Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella

Preparate il cavolfiore: togliete le foglie esterne del cavolfiore e il torsolo, lavatelo velocemente sotto acqua corrente, asciugatelo con carta assorbente e staccate delicatamente le singole cimette, eliminando quelle annerite se presenti e procedete con la cottura a vapore (clicca qui per una semplicissima cottura a vapore) a fuoco medio per 10 minuti.

Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella

mettete le cimette e i pezzi di cavolfiore -pochi alla volta- nella pastella aiutandovi con due cucchiaini,  immergeteli nell’olio caldo

Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella

friggete pochi pezzi alla volta in olio di semi di arachidi utilizzando un pentolino stretto e alto, immergete il cavolfiore in pastella quando l’olio sarà molto caldo (basta mettere nell’olio un goccio di pastella, se sfrigola allora l’olio è pronto).

Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella

Lasciate dorare leggermente il cavolfiore in pastella girandolo nell’olio per una frittura uniforme, mettete i pezzi di cavolfiore fritti su carta assorbente per alimenti, salate, pepate e serviteli caldi. Buon appetito!

VINO DA ABBINARE AL CAVOLFIORE FRITTO IN PASTELLA: Colli di Scandiano Bianco, oppure un San Severo Bianco

(Per l’abbinamento vino ho consultato il sito www.vinacciolo.it )

Cavolfiore in pastellaCavolfiore in pastella