Frittura di calamari e gamberi

Frittura di calamari e gamberi: ecco qualche trucchetto per friggere i calamari e i gamberi ed ottenere un fritto misto croccante. In realtà il trucco è semplice mettete in una busta per alimenti la farina e poi i calamari tagliati ad anelli insieme ai gamberi, chiudete la busta agitate ed ecco infarinati perfettamente i vostri calamari e gamberi.

Ingredienti 

calamari  500 gr
gamberi 500 gr
farina 00
olio di semi di  arachidi
sale e pepe

****

 Come si fa una Frittura di calamari e gamberi croccante

Fate pulire i calamari in pescheria qui da noi a richiesta ve li tagliano anche ad anelli, credo lo facciano ovunque, altrimenti procedete voi con la pulizia: staccate la testa del calamaro dal corpo, separate i tentacoli dagli occhi e private il calamaro delle interiora. Al centro dei tentacoli si trova il becco, è duro e va tolto. All’interno del sacco, invece, si trova un osso cartilagineo, che sarà molto semplice eliminare sfilandolo.A questo punto non rimane che tirare via la pelle e tagliare il sacco (che si presenterà bianco, compatto e lucido) a rondelle. Sono commestibili anche le ali e i tentacoli, che potete tagliare come più vi piace prima di friggerli.

Una regola importamte, prima di friggere i calamari è asciugarli bene, magari tamponandoli con della carta assorbente, in modo da eliminare schizzi durante la frittura.

L’olio da utilizzare: ci sono due scuole di pensiero, chi usa l’olio di oliva e chi l’ olio di semi di arachidi. Io ho utilizzato quello di arachidi che ritengo sia più adatto ai fritti di pesce.

Per la panatura: si può preparare una pastella, oppure (come ho fatto io) semplicemente passarli nella farina (e non vi complicate la vita) utilizzando una bustina per alimenti con qualche cucchiaio di farina. Mettete qualche gambero e qualche calamaro e chiudete la bustina, agitate, in modo da far aderire la farina.

Frittura di calamari e gamberi

Frittura di calamari e gamberi

Aprite la bustina e mettete i calamari e i gamberi in un colino per far scendere la farina in eccesso.

Frittura di calamari e gamberi

Frittura di calamari e gamberi

Procedete quindi con la frittura in olio caldo. Pochi pezzi alla volta, prima tutti i calamari e poi i gamberi. Fate friggere per pochi minuti fino a far diventare i pezzi dorati. Mettete il fritto su carta assorbente per assorbire l’olio in eccesso e ricordate di salare solo dopo aver fritto.

Frittura di calamari e gamberi

Frittura di calamari e gamberi

Dopo aver fritto tutti i calamari procedete con i gamberi

Frittura di calamari e gamberi

Frittura di calamari e gamberi

Dopo aver adagiato su carta assorbente tutta la frittura, potete pepare e salare.
A Napoli i ristoranti usano servire la frittura mista nel “cuoppo” di carta paglia, basta avvolgere su se stessa la carta (io ho usato la carta per il pane) e creare un cono. Mettete all’interno la frittura mista. Io ho preparato anche le zeppoline di alghe. Ed ecco pronta la vostra Frittura di calamari e gamberi. Buon appetito!

ABBINAMENTO VINO: questo piatto si abbina bene al vino bianco Muller Thurgau.

Per l’abbinamento vini ho consultato il sito: www.vinit.net oppure www.cavit.it

Frittura di calamari e gamberiFrittura di calamari e gamberi