Home Ricette di Pasqua Tortano

Tortano

seguici...
tortano-napoletano
Print Friendly, PDF & Email

Tortano : è un tipico rustico napoletano, a volte si confonde col “casatiello“, la differenza sta nella posizione delle uova: nel tortano si trovano all’interno tagliate a fettine, mentre nel casatiello sono adagiate all’esterno in superficie. Si preparano entrambi per Pasqua e Pasquetta ma sono così buoni che si possono mangiare in tutti i periodi dell’anno nelle varie rosticcerie della città. quello che vi propongo oggi è il tortano, le uova interne secondo me lo rendono ancora più gustoso!Un’alternativa altrettanto gustosa è il Tortano con salsicce e friarielli.

Ingredienti
per uno stampo a ciambella da 26 cm

 750 gr impasto lievitato  (per pizze)
200 gr salame tipo Napoli (non troppo sottile
200 gr cicoli o pancetta dolce
200 gr. prosciutto cotto (1 fetta spessa
200 gr. di provolone dolce (io ho usato Soresina)
100 gr. di Romano e Parmigiano (50+50
3 uova sode
3 cucchiai strutto
pepe

*****

Come fare il tortano napoletano

Preparate la pasta classica per le pizze aggiungendo, mentre impastate, un cucchiaio di strutto, un cucchiaio di pecorino romano grattugiato e del pepe. Impastate per far assorbire tutti gli ingredienti su una spianatoia infarinata, formate una palla, disponetela in una ciotola abbastanza capiente, coprite con la pellicola e lasciate lievitare in un luogo caldo per un paio di ore. E’ possibile comprare l’impasto già lievitato anche in pizzeria o in un panificio (come ho fatto io….per rendere il tutto più veloce!)

impasto per tortano

Nel frattemo preparate le 3 uova sode e una volta cotte lasciatele raffreddare. Tagliate a cubetti il salame, il prosciutto cotto e i cicoli (non si trovano facilmente nel resto d’Italia va bene anche la pancetta dolce) ed il formaggio che preferite, è perfetto il provolone tipo Soresina.

tortano

Stendere l’impasto col mattarello dando una forma ovale, spalmate un paio di cucchiai di strutto, aggiungete le scaglie di romano, parmigiano e pepe.

tortano napoletano

Disponete tutti gli altri ingredienti tagliati a cubetti (formaggio, prosciutto cotto e cicoli /pancetta dolce), tagliate a fettine anche le uova sode e distribuite il tutto sull’impasto pressando leggermente per far incorporare gli ingredienti all’interno dell’impasto

tortano napoletano

spalmate col la mano lo strutto all’interno dello stampo a ciambella (non aggiungete la farina!), arrotolate l’impasto dal lato lungo chiudendo bene i lembi e le due estremità,

tortano napoletano

posizionatelo nello stampo a ciambella mettendo i lembi della chiusura sotto. Spalmate in superficie un altro po’ di strutto e lasciate lievitare ancora per almeno 40 minuti in un luogo caldo coperto da un canovaccio

tortano-napoletano-stampo-ciambella

Infornate in forno già caldo per almeno un’ora a 180°.

tortano napoletano

Ed ecco pronto il vostro Tortano napoletano da mangiare tiepido o freddo!

Buona Pasqua e Pasquetta!!!

ABBINAMENTO VINO: Piedirosso Sannio DOC

In questo blog per gli abbinamenti dei vini ho consultato il più delle volte il sito: www.vinacciolo.it

Tortano

Tortano

Buon Appetito!

9 Commenti

  1. Ciao, Complimenti per il tuo blog 🙂
    Questo tartano è uguale alla nostra pizza o pitta maniata con i cicoli e anche gli altri ingredienti sono uguali, cambia solo la forma.
    Com’è vero che tutto il mondo è un paese
    Comunque è buonissimo e lo mangerei volentieri adesso
    Ti auguro una gioiosa e serena Pasqua.

    • Ma di dove sei? Non l’ho mai sentita “la pitta maniata”, Puglia? Si è buonissimo….c’è tutto il reparto salumeria dentro! :)..baci continua a seguire il mio blog e grazie per i complimenti. Auguri anche a te!!!

    • In Austria vendono lo strutto,si chiama Schweine Schmalz.
      E se non lo trovi,sciogli a fiamma dolcissima il grasso di maiale con una foglia d´alloro.Quando é pronto conservalo in vetro o ceramica,se te ne avanza.

  2. Allora, intanto (e comunque) ti faccio i miei complimenti perché fondamentalmente questo tortano ha una bellissima faccia, però se posso permettermi, non è proprio un tortano, ma piuttosto un casatiello senza le uova sopra. La differenza col tortano è che la sunnia o lo strutto dovrebbero essere dentro l’impasto e non aggiunti spalmandoli sull’impasto stesso. Rispettosamente, saluti e ancora complimenti. 🙂

    • Intanto (e comunque) grazie per i complimenti :)… per la questione “sugna” se ci va sopra o nell’impasto è una scelta di gusti, e togliendola dall’impasto è anche più facile per chi non riesce a reperirla poterne fare a meno nella ricetta, se si mettono i cicoli poi forse è anche meglio toglierla del tutto tanto c’è già abbastanza grasso. Ogni famiglia a Napoli fa il tortano come gli pare, io ho messo la mia versione. Baci e continua a seguirmi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here